La Casa dei Bambini

Scuola d’infanzia ad ACI CASTELLO

Sezione "Casa dei Bambini"


La sezione di scuola dell’infanzia, nel metodo Montessori è abitualmente chiamata “CASA DEI BAMBINI” proprio perché l’ambiente ha l’aspetto di una casa abitata da bambini tra i 3 e i 6 anni.
Nel corso dell’ anno i piccoli alunni acquisiranno sempre più atteggiamenti di concentrazione, rilassata attenzione, cura di se e rispetto degli altri, processo che Maria Montessori chiamava normalizzazione, altro non è che il sorgere del carattere normale dell’essere umano che ha sperimentato un trattamento amorevole e benevolo a contatto con gli aspetti più interessanti dell’esperienze che sono per tutti: le lettere, i numeri, la natura, i rapporti fisici tra le cose del mondo, gli animali, gli altri esseri umani.


I piccoli alunni della Casa dei Bambini si dedicano con gioia ogni giorno, per circa 2 ore e 1/2: 


- alle attività sensoriali: incastri solidi, torre rosa, scala marrone, aste rosse, spolette dei colori, scatola delle stoffe, cilindri colorati etc,.
- alle attività di matematica: aste della numerazione, scatole dei fuselli, perle dorate, incastri delle figure geometriche piane, promuovono l’apprendimento della numerazione, del calcolo, delle forme geometriche dei simboli e dei concetti matematici di base.
- alle attività del linguaggio: misurandosi con le lettere smerigliate, l’alfabeto mobile, i giochi linguistici, l’alfabetiere mobile.
- alle attività delle scienze umane e naturali: con gli incastri dei regni animali, i cassetti della botanica, le mappe ad incastro della geografia e le lezioni nel nostro spazio all’aperto dover di trova il piccolo orto.
- alle attività di vita pratica: apparecchiare, sparecchiare, lavare; attività, queste, che permettono di sviluppare la logica, il coordinamento oculo manuale, la cura di sé, dello spazio di vita, favorendo lo sviluppo di una mente ordinata che si focalizza al processo a cui attende.


I bambini dispongono di varie aree tematiche: lavoro con materiale Montessori, lettura, pittura, drammatizzazione, musica.


Particolare importanza viene data alle attività di tutta pratica, poichè attraverso di esse il bambino impara:


- prendersi cura di se; vestirsi; spogliarsi; lavarsi; pettinarsi, etc..
- prendersi cura dell'ambiente circostante: ordinare, pulire, lavare le stoviglie, apparecchiare, sparecchiare, curare le piante
- compiere altre attività pratiche come travasare, spremere e sbucciare


La vita pratica fonde il desiderio di imitazione dell'adulto con la soddisfazione profonda che deve "fare davvero".
L'ambiente è a misura di bambino accogliente e ampio ma misurato scelto di proposito, ogni bambino sceglie liberamente le attività sapendo di poter sempre contare sul supporto della maestra.


I bambini hanno uno spazio esterno per giocare, dentro il quale è incluso un piccolo spazio dedicato all'orto che permette loro l'esperienza di seminare e far crescere con le proprie mani piante e ortaggi.